I diritti culturali come diritti umani fondamentali: quali percorsi tra Istituzioni e territori

Archivio di Stato di Genova - Complesso monumentale di Sant'Ignazio - Via S. Chiara 28 R

13 marzo 2018 - Conferenza

13 marzo 2018

Martedì 13 marzo 2018, ore 17.00
Sala conferenze dell’Archivio di Stato di Genova
Complesso monumentale di Sant’Ignazio
VIA S. CHIARA 28 R


I diritti culturali come diritti umani fondamentali: quali percorsi tra Istituzioni e territori


Intervengono:
Annalisa Rossi - Direttore dell’Archivio di Stato di Genova
Monica Amari - Saggista
Andrea Zanini - Università degli Studi di Genova

Ingresso libero

Cosa significa oggi “progettazione culturale”? Significa utilizzare un metodo per affrontare tematiche attinenti la rigenerazione urbana, la rifunzionalizzazione di aree ed edifici abbandonati, lo sviluppo dei distretti sociali, la realizzazione di distretti turistico-culturali, la tutela dell’ambiente e del paesaggio, la centralità della società digitale, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale, la riscoperta dell’artigianato.
Significa, soprattutto, avere uno strumento per la costruzione dell’identità culturale degli individui, dei territori e per la tutela e il rispetto dei diritti culturali.
Correlati al tema dell’etica e della dignità umana, i diritti culturali diventano condizione giuridica e normativa per far sì che le istituzioni pubbliche e private, in un’ottica di sostenibilità culturale, riconoscano - e finanzino in modo adeguato - i processi culturali come elementi strutturali di un modello di sviluppo legato alla modernità.
Monica Amari, Elementi di progettazione culturale. Metodologia e strumenti per il rispetto dei diritti culturali, Milano, Franco Angeli, 2017.

as-ge@beniculturali.it

http://www.asgenova.beniculturali.it